E matriciana sia…

by • 20 ottobre 2009 • ItinerariComments (4)2811

Ci sono delle cose a Roma ancora intatte, da meravigliarti come un bambino quando le incroci sulla tua strada. Capita così che una sera, di ritorno a casa, scorgi passando il segnale di via di Tor Cervara. Questa è la periferia est romana, poco prima del grande raccordo anulare, sulla strada per Tivoli e l’Abruzzo. Ti viene in mente che hai letto da qualche parte, forse su “Roma del Gambero Rosso”, che “Da Peppe a Tor Cervara” è una trattoria romana come in giro non ce ne sono più.  Come, a Roma non ci sono più trattorie romane? Beh, suvvia, diciamo che sono quasi una rarità.
Se uno non fa caso alla sostanza, ne trovi a bizzeffe di “Hostaria come una vorta”, “Vino con cucina”, “Trattoria romanesca”, quelle con i peperoncini e le teste d’aglio appesi, con i tavoli ammassati uno all’altro, ecc. Però, se poi quello che mangi sono carciofi congelati o spaghetti con la pancetta, un po’ di scetticismo è d’obbligo.
“Da Peppe a Tor Cervara” non è un luogo finto, per iniziare. Perchè non è abbellito con nessuno dei trendissimi fronzoli che oggi ci fanno pensare alla cucina della nonna (tipo mattoni, legno e così via). L’arredamento ha un gusto molto anni 80, tovaglie rosa, sala grande e adatta per cerimonie e banchetti, nulla che può solleticare un gourmet radical-chic. Qui ti ritrovi davanti solo sostanza: un gentilissimo signore (sarà Peppe?) ti accoglie come se fossi sua nipote, ti fa accomodare e ti dice “Di primo che facciamo?”. “Che c’è oggi?” dici tu, e lui “Oggi bucatini alla matriciana, spaghetti con le vongole e fettuccine ai funghi. Però i bucatini sono speciali”. “E matriciana sia” dici tu.
Mentre aspetti, il suddetto signore si avvicina con una sorta di bavetta extralarge e te la annoda al collo, davvero come se fossi sua nipote. Tu sorridi, lui ti guarda paterno e dice: “Sa, i bucatini, signorì…”.
I bucatini erano speciali, poi, se uno te li porge con gentilezza, c’è quell’imponderabile sapore in più.

“Da Peppe a Tor Cervara”
Via di Tor Cervara 65, Roma

Pin It

Related Posts

4 Responses to E matriciana sia…

  1. Simona scrive:

    Confermo la bontà dell’amatriciana, ma mi dispiace non condividere l’entusiasmo per il posto, cancellato immediatamente dalla lista dei ristoranti in cui tornare. Tutto vero sulla scenografia molto rustica del posto che sembra casa di zia, e la divertente trovata del bavaglino (si sa, il bucatino è micidiale!!). Ma dopo aver pagato un conto di 85 € e ribadisco OTTANTACINQUE, per due MEZZE porzioni di bucatini e due bistecchine che erano proprio INE, sono rimasta allucinata. Quando incredula sono andata in cassa, conto alla mano, per chiedere la specifica del conto, il proprietario, che forse si era reso conto del FURTO mi ha “concesso” uno sconto di 5 euro. MAI PIU’!!! Scusate, ma non trovo accettabile un trattamento del genere ad un cliente. Fanno scalpore i furti ai turisti giapponesi al centro di Roma, figuriamoci a TOR CERVARA!!!! Meriterebbe di chiudere!!! L’amatriciana buona me la mangio pure a casa!

  2. pina sozio scrive:

    ciao Simona,
    grazie della testimonianza, buono a sapersi.
    Io ho pagato il giusto, cioè quanto potevo aspettarmi per una matriciana, ma ho preso solo i bucatini, una verdura e il vino della casa.

    Hanno ricaricato sulla carne?come ti è stata spiegata la cifra?

  3. Simona scrive:

    Hanno STRAcaricato sulla carne. Ma in effetti anche i bucatini non ce li hanno regalati. Abbiamo preso 2 mezze porzioni e le abbiamo pagate 8,00 euro l’una. Alla fine ti fanno pagare un piatto 16,00 euro? Un po’ caruccio per un’amatriciana e in un locale in estrema periferia.
    Comunque, pazienza. Sono contenta che almeno a te sia andata meglio :)
    Ciao e brave… il sito mi piace molto!!

  4. Pina_Sozio scrive:

    no no, ho pagato 8 euro per un piatto intero…
    certo che però questa variabilità non ti invoglia a tornare. Peccato. Speriamo che si diano una regolata

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php