Alain Ducasse: la lezione di Identità Golose

by • 1 febbraio 2010 • EventiComments (0)2274

Dopo l’onda dell’entusiasmo creata dall’intervento di Bottura, arriva lui: Alain Ducasse. Un mito, un’icona della cucina francese degli ultimi vent’anni. Il suo intervento fa quadrare tutti i conti. Fino ad oggi si è discusso di tradizione, innovazione, tecnica e talento, ma la visione del maestro francese è così logica e semplice da smorzare ogni polemica.

Piatto di mare

Piatto di mare

Prima di tutto il prodotto. “Credo che una buona cucina sia fatta al 60% di prodotto, al 30-35% di tecnica e che un 5-10% di talento faccia la differenza”  spiega Ducasse nella sua lezione sul palco di Identità Golose, affiancato da Enzo Vizzari.
Seconda regola il produttore. Scegliere un buon produttore è ovviamente fondamentale (l’aveva ricordato anche Bottura poco prima!) per garantire ai propri clienti sapori autentici.
Terza regola: il territorio. “Quando apro uno dei miei ristoranti voglio che i piatti serviti abbiano un forte legame con la località. In questo credo che il nuovo ristorante in Maremma sia un ottimo esempio”.

Piatto d terra

Piatto d terra

Per finire due piatti (preparati da Franck Cerutti) storici ma sempre attuali, uno di terra e uno di mare: semplicità nella tecnica, autenticità delle materie prime.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php