Di come una disfida elettorale si trasformò in un risotto al Bra

by • 2 aprile 2010 • Prodotti, RicetteComments (3)29576

Mi avevano parlato in tanti di questa bottega di spezie nei pressi di piazza Fiume. Lunedì, uscita presto dal lavoro, i risultati elettorali non dicevano cose buone e, nonostante Roma sia diventata più nera del nero, la luce del pomeriggio chiedeva giustizia… e una passeggiata.
pepe

Shopping in via Collina
In bottega c’è un’atmosfera d’altri tempi, si respirano i profumi del mondo intero. Compro un vasetto di varietà di pepe nero selezionate per la pasta cacio e pepe dal proprietario, Franco Calafatti, che poi mi regala anche un sacchetto con una miscela di peperoncino, coriandolo spezzato e origano di montagna. Aromi penetranti, da dimenticarsi tutte le noie quotidiane.

foto tratta dal sito www.artisanalcheese.com

Di nuovo in strada sento un odore fortissimo di formaggio. Seguo il mio naso e arrivo in una formaggeria con un bancone che espone la migliore grazia di Dio casearia creata tra Italia, Francia e Uk. Chiedo una burrata pugliese (quel giorno per onorare Vendola!), ma arriva solo il martedì e il venerdì, allora vengo attratta irrimediabilmente da un’enorme forma di Bra tenero e, dato il mio livello di colesterolo, mi limito solo a quella, anche se avrei comprato l’intero negozio.

Tornando a casa, quasi pentita di aver acquistato il formaggio perchè avevo altro in frigo da consumare (tra cui un carciofo acquistato nel medioevo), mi si è materializzata l’idea di un bel risotto cremoso e confortante. Non ho usato il classico burro perchè non ce l’avevo e perchè, tranne eccezioni, mi piace molto fare il risotto con l’olio extravergine.

carciofi

Petali di carciofo sul risotto al timo&Bra

Ingredienti per 2 persone:
200 g di riso Carnaroli
150 g di Bra tenero
un carciofo
4 rametti di timo fresco
1 spicchio d’aglio
mezza cipolla
pepe nero
sale
1 l di brodo vegetale

Step 1: il brodo
Innanzitutto preparare il brodo vegetale: io stavolta l’ho fatto mettendo in un litro d’acqua circa gambo e foglie di sedano, un rametto di prezzemolo, uno spicchio d’aglio, mezza cipolla, grani di pepe bianco, foglie di carciofo (e tutto ciò che del carciofo è avanzato dopo la mondatura), un pugnetto di sale grigio dell’Atlantico.

Step 2: i petali di carciofo
Mentre il brodo sobbolle (almeno mezz’ora), dopo aver già pulito il carciofo e averlo privato delle foglie più dure e della parte coriacea del gambo (tutto finito nel brodo vegetale), tagliarlo in 4 parti e di ogni parte fare fettine sottili. Riscaldare una padella antiaderente con un po’ d’olio extravergine e friggere per pochi minuti le fettine di carciofo fino a che non siano dorate e croccanti. Mettere a scolare su carta assorbente, salare e tenere da parte.

Step 3: il risotto
In una pentola dai bordi alti scaldare un filo d’olio extravergine con uno spicchio d’aglio, qualche fettina di cipolla, le foglioline di tre dei rametti di timo e un pizzico di pepe nero. Quando soffrigge, togliere lo spicchio d’aglio e aggiungere il riso. Tostarlo e iniziare a bagnare con il brodo, portandolo a cottura.
Tagliare in piccoli cubetti il Bra e quando il riso è cotto (a me piace al dente) mantecare fuori dal fuoco con il Bra e un filo d’olio.
Versare in piatti piani, ricoprendo il risotto con un pizzico di pepe nero (io ho utilizzato il mio profumatissimo mix appena acquistato), le foglioline del rametto di timo rimasto e i petali di carciofo.

Pin It

Related Posts

3 Responses to Di come una disfida elettorale si trasformò in un risotto al Bra

  1. Pina_Sozio Pina_Sozio scrive:

    Gli indirizzi segnalati nel post sono:

    GENUINE STORE
    Via Collina, 22 – 00187 Roma
    Tel/Fax + 39 (0)6 64 82 40 77
    francocalafatti@tin.it

    MICOCCI CASA DEL FORMAGGIO
    Via Collina 16 – 00187 Roma

  2. Enrico scrive:

    Conosco quei due negozi (di uno ne ho parlato anche nel mio ultimo post sul mio blog) e confermo che sono entrambi davvero eccezionali!
    Buona Pasqua.
    Enrico

  3. Pina_Sozio Pina_Sozio scrive:

    ho letto con invidia della tua burrata!
    buona Pasqua a te ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php