cous cous dolce speziato: il desset berbero

by • 6 luglio 2010 • cibo e cultura, RicetteComments (0)3225

E’ una ricetta berbera, un modo alternativo di cucinare il cous cous e in più un dessert fresco e gustoso da preparare al cucchiaio come dolce chiusura di una cena estiva. Infatti alla ricchezza di uvetta, mandorle e arancia candita amalgamate al cous cous fa da contrappunto il gusto acidulo dello yogurt greco. L’arancia e le spezie poi regalano al tutto un profumo di terre lontane. Cos’altro? Il cardamomo pare sia la terza spezia più cara al mondo, dopo zafferano e vaniglia . Si vende in piccoli baccelli che ne contengono i semi, i quali venduti sciolti perderebbero in fretta il loro aroma. I piatti berberi si accompagnano con il tè alla menta. Quindi procuratevi un buon tè verde e una bella manciata di menta fresca da aggiungere all’infuso.

foto de New York Times

foto: New York Times

Ingredienti:

250 g. di cuous cous precotto molto fino

75 g di acqua

2 arance medie

2 noci di burro

1 pezzo arancia candita

5 cucchiai di zucchero di canna

yogurt greco 300g

2 mele

miele di acacia q.b.

cannella q.b.

anice stellato q.b.

semi di cardamomo verde q.b.

chiodi di garofano q.b.

uvetta 60 g.

mandorle 60g.

Procedimento: 8 porzioni

Pesto le spezie in un mortaio (così posso rompere più facilmente il baccello del cardamomo che altrimenti sarebbe duro). Le metto in una bustina del tè, o in una piccola retina da infusione o in una garza sterile che annoderò con filo da cucina fino. Spremo le arance e mescolo il loro succo con l’acqua e 1 cucchiaio di zucchero, aggiungo le spezie e scaldo il tutto a fiamma bassa in una pentola. Quando sarà bollente spengo la fiamma e lascio le spezie in infusione coperte altri 5 minuti. Nel frattempo sciolgouna noce di burro in un pentolino, lo verso sul cous cous e inizio a sgranarlo. Poi tolgo le spezie e verso l’infuso ancora caldo sul cous cous; lo copro con della carta cellophane e lo faccio riposare. Il cuos cous si cuocerà così, tiransosi via il liquido.  Sbuccio le mele, le taglio a tocchetti e la faccio caramellare in padella con una noce di burro e lo zucchero di canna rimasto. Faccio rinvenire l’uvetta in acqua (vi consiglio quella frizzante:  così l’uvetta non ossida cambiando colore).  Metto le mandorle a tostare in una padella antiaderente e poi le frantumo. Quando il cous cous è pronto lo sgrano con una forchetta, aggiungo l’uvetta e parte delle mandorle e l’arancia candita tagliata a scorzette sottili. Ora vado a riempire i bicchieri a strati in questa maniera: alla base uno strato di mela caramellata, poi un consistente strato di cous cous e infine lo yogurt, le mandorle tostate e un filo di miele. Se piace aggiungo una spolverata di cannella.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php