Vendemmia bagnata vendemmia fortunata?

by • 9 settembre 2010 • VinoComments (0)1353

L’annata 2010 sarà un’ottima annata per il vino italiano. La quantità di uva raccolta è in crescita mediamente del 2,5% su tutta l’Italia. Saranno i vini umbri e piemontesi quelli in maggiore crescita e in generale i vini bianchi saranno più riusciti dei rossi.

Queste le previsioni per la vendemmi 2010 secondo l’Osservatorio sul vino di Confagricoltura, ma adesso… che succede? Perchè non smette di piovere? In tutta Italia la vendemmia è in ritardo di 15 giorni e la situazione meteo sembra dare poche speranze agli agricoltori, almeno per questa settimana. Le conseguenze si faranno sentire in vini probabilmente poco concentrati, profumati e con buone acidità.
vendemmia2010

Mai come quest’anno, molto piovoso anche in Primavera, la qualità del vino dipenderà dalla cura riservata dai produttori alle proprie vigne. Quando piove molto aumentano i rischi di malattie per la vigna, è necessari allora aumentare il numero di passaggi in vigna. Questo implica un impiego maggiore di manodopera.

Più operai che lavorano rappresentabo uno sforzo economico non indifferente che cresce ancora di più per chi lavora nel regime di agricoltura biologica. Questa necessità potrebbe premiare le cantine più solide che hanno potuto mettere in campo una forza lavoro adeguata. E dunque questa la reale minaccia alla qualità del vino dell’annata 2010. Ma queste sono e rimangono solo previsioni, non resta che aspettare e… assaggiare.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php