A S. Lorenzo “Wine is a good thing”

by • 20 dicembre 2010 • Eventi, VinoComments (3)482

Prendi due aziende vitivinicole piemontesi, la Cascina Garitina e l’azienda agricola I Carpini, con le loro interessanti etichette e accompagnale a un menu attento e fantasioso, studiato con cura dai Fooders. Il tutto in uno spazio speciale. Un loft nel cuore di S. Lorenzo dove questi cuochi bravissimi si divertono a cucinare e organizzare eventi curati ma informali.

Per molti di noi che non sono degli esperti sommelier la scelta di una bottiglia di vino e’ quasi sempre legata all’abbinamento con un buon piatto. Pensate a quante volte, invitati ad una cena, avete fatto quella domanda: “Cosa cucini? Che vino porto”. Oppure al contrario, è stata proprio quella bottiglia da stappare, quando è arrivato il suo momento,  quello di tirarle il collo, ad ispirarvi una spesetta di ghiottonerie ad hoc o un sugo speciale.

E’ proprio in questa chiave che ho conosciuto solo alcune delle belle etichette proposte dalla Cascina Garitina e dalla Cascina I Carpini E questo era il menu che accompagnava i vini:

Mentre in un angolo si stappavano bottiglie in compagnia dei produttori, nella cucina a vista i Fooders indaffarati preparavano i loro piatti espressi spadellando, tagliuzzando e impastando, in uno splendido gioco di squadra che raramente si riesce a vedere quando si e’ al ristorante o si prende parte ad un evento. Il risultato?

Roba da leccarsi i baffi:

Focaccia con burro e alici

Tortelli di coda

Cotechino con le patate

Ciambella ferrarese con zabaione

Pin It

Related Posts

3 Responses to A S. Lorenzo “Wine is a good thing”

  1. Pina_Sozio Pina_Sozio scrive:

    Francesca e Marco sono dei geni! Bravi a cucinare e anche a comunicare…I love Fooders.
    Ho sentito di un eventone in arrivo per capodanno…naturalmente sempre sul tono dei guerrilla restaurant (http://www.foodie.it/tendenze-culinarie/2010/01/vita-e-morte-dei-guerrilla-restaurant), quindi per adepti e invitati: bisogna entrare nel giro e stare all’erta, se ne inventano una al giorno!

  2. Paolo Carlo scrive:

    Grazie a tutti sia per l’organizzazione che per la partecipazione.

    Eventi come questi consentono un ottimo dialogo fra produttori ed estimatori del buon vino e del buon cibo, sicuramente da ripetere.

    Una menzione speciale va al lavoro dietro le quinte di Hande Leimer @vinoroma per aver saputo coordinare gli abbinamenti in maniera perfetta.

    Uno su tutti, chi c’era potrà confermarlo o smentirlo, quel raviolo ripieno di coda in perfetto equilibrio con la Barbera Bruma d’Autunno.. mi ha stregato.

    Confesso di aver scoperto un aspetto del mio vino che non avevo conosciuto prima e questo non è facile !

    Ottimo gioco di squadra, bravi !

    Paolo carlo

  3. Ciao a tutti!
    Sono contenta che siate stati tutti così bene =)
    I vini delle due coascine sono davvero tuttti molto validi.
    L’abbinamento cibo-vino però è stato realizzato insieme ad Hande Leimer di Vinoroma.com.
    Un grosso grazie a Silvia Cittadini per il post e per le bellissime foto.

    ps: Aggiornate le info sull’abbinamento ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php