E a Natale perchè non organizzate un brunch?

by • 6 dicembre 2010 • ProdottiComments (5)3696

Post ruffiano del mese: ecco le ricette che io e Sara Bonamini abbiamo approntato per il Gambero Rosso di dicembre. Sara ha avuto la bellissima idea di dedicare la rubrica ad un brunch di Natale, ideale per passare una giornata gustosa in compagnia di amici e parenti, senza essere confinati in cucina per lunghe preparazioni mentre gli altri si divertono.

spiedini provola affumicate e pancetta

Le ricette sono golose e perfette per mangiare in piedi, mentre si gioca a carte, seduti sul divano o in chiacchiere davanti al camino. A metà tra il dolce e il salato (le vedete le brioche qui sotto?da urlo…), la colazione e il pranzo, il brunch si addice al giorno di festa come la tombola e il ramino.

Naturalmente il nostro è un brunch all’italiana: ad esempio, al posto delle uova strapazzate trovate una torta ispirata alla colazione dei contadini trentini con patate uova e speck.
Oltre alle ricette, ci sono anche consigli sull’organizzazione del brunch in generale: una sorta di reminder che vi può liberare dalle paranoie nei giorni precedenti alle feste e farvi rilassare (sempre che non siate patiti dello stress da shopping della vigilia!).

*** Comunicazione di servizio: dal mese scorso, il mensile del Gambero Rosso è scaricabile da App Store in versione per iPad. E’ gratis e comodo da tenere in cucina per consultare le ricette al volo!

Pin It

Related Posts

5 Responses to E a Natale perchè non organizzate un brunch?

  1. Enrico scrive:

    Che bell’idea! Attendo allora l’invito…(scherzo).
    Ci sentiamo sicuramente prima di Natale ;)
    Enrico

  2. Pina_Sozio Pina_Sozio scrive:

    Enrico, se ti invitiamo però cucini anche tu!
    A presto ;)

  3. Enrico scrive:

    Con molto piacere :)

  4. Marta scrive:

    ho a casa il GR di dicembre e avevo già puntato la ricetta delle brioche!
    le provo e vi faccio sapere!! ;)

  5. admin scrive:

    Ciao Marta, quelle brioche sono formidabili. Solo un po’ di attenzione nella lievitazione e un po’ di tempo e il gioco è fatto :) Il problema sarà non mangiarle tutte subito!! Facci sapere, grazie mille!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php