Il calore arancione del mio brodo

by • 9 dicembre 2010 • alimentazione, RicetteComments (0)4537

Le sere invernali hanno un che di epico: torni a casa sotto l’acqua torrenziale, ti chiedi se e quando arriverai e in macchina senti odore di consommè, di pasta all’uovo, di pentole fumanti. Quasi quasi ti sembra che il vetro si stia appannando per il calore del piatto che sogni.
Una serata così mi ha ispirato questo brodo – minestra: una base classica di brodo vegetale, arricchita dalle carote frullate e dal profumo delle spezie (la cannella in primis, visto che che il mio “commensale” mi racconta sempre dell’abitudine sicula di sua zia di mettere una bacca di cannella nel brodo).

BRODO SPEZIATO DI CAROTE
Ingredienti per 2 persone:

per il brodo:
- un litro e mezzo d’acqua
- una cipolla ramata
- uno spicchio d’aglio
- una carota grande
- una patata
- una costa di sedano
- qualche rametto di erba cipollina

per aromatizzare:
- mezzo cucchiaino di pepe nero e rosa
- un cucchiaino di cannella in polvere
- un peperoncino piccante intero
- sale q.b.

Mettere in una pentola, a fuoco medio, l’acqua e tutti gli altri ingredienti per il brodo. Coprire con un coperchio, abbassare la fiamma e lasciar sobbollire per almeno mezz’ora, il tempo di far ammorbidire le verdure. Nel frattempo aggiungere anche il peperoncino, facendo attenzione a non romperlo, perchè i semi renderebbero troppo piccante il brodo (intero serve solo a dare un pizzico di aroma).
Prendere dalla pentola la carota e la patata, ormai stracotte, e con un coltello tagliarle a pezzetti grossolani. Togliere dal brodo l’aglio, la cipolla, il peperoncino e il sedano e rimettere dentro carota e patata. Aggiungere sale e pepe, un filo d’olio extravergine e frullare con un frullatore a immersione le verdure, fino a far diventare il brodo arancione e fluido (lasciate solo qualche pezzetto di carota più grande). A questo punto aggiungere la cannella e mescolare.

Il brodo è pronto. Io consiglio di mangiarlo con una pasta all’uovo ripiena: nelle foto ad esempio ci sono dei fagottini ripieni di parmigiano reggiano, che ho cotto direttamente nel brodo di carote per 4 minuti, aggiungendo dei cubetti di parmigiano secco (è un ottimo modo per usare le croste!). In alternativa si possono utilizzare dei tagliolini all’uovo (e qui consiglio una spolverata di parmigiano grattugiato) oppure della pasta secca tipo tubettoni rigati (e qui oltre al parmigiano, mi piacerebbe anche un filo d’olio a crudo e un po’ di prezzemolo tritato).

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php