Una bakery newyorkese a Milano

by • 5 dicembre 2010 • cibo e culturaComments (2)2774

Bagels farciti col classico creamcheese e salmone, pancakes allo sciroppo d’acero, caldi brownies al cioccolato, coppe di yogurt con frutta fresca e cereali e spesse torte al cioccolato…il tutto accompagnato da brocca di succo di arance fresche o una tazza di caffè americano.  Siamo a Milano dalle parti di porta Ticinese, alla California Bakery, ma tutto qui ricorda le calde bakery newyorkesi. Il decor metropolitano un po’ retrò, il profumo di cannella dei dolci, ma anche i sapori che non tradiscono.

Era una giornata fredda sabato scorso a Milano e nevicava. Eppure per sedermi a mangiare il mio bagel ho dovuto faticare. Era tutto pieno e tutto prenotato a ciclo continuo, anche alle 2,30 del pomeriggio. Di questo pane rotondo di tradizione ebraica ma ormai simbolo dello street food newyorkese sono ormai un’estimatrice appassionata e dopo averne assaggiati tanti nei due anni passati a NYC continuo a ricercarlo anche in Italia. Dato il clima gelido ho optato per un più calorico bagel con uovo strapazzato e bacon. Nell’attesa è arrivato un cestino di panini bianchi e integrali  con semi e frutta con qualche salsina per fermare la fame.

Poi finalmente ecco il mio bagel. E’ l’ora del brunch e i panini arrivano con vari contorni, dalle patate fritte o al forno all’insalata. Si fa presto ad accorgersi che gli ingredienti sono freschi e di qualità (come le uova strapazzate) e c’è attenzione nelle cottura dei cibi (vedi le patate fritte belle asciutte alle quali non ho potuto rinunciare). Anche il pane è freschissimo. Unico neo. Questa ciambella morbida e friabile ricorda più una brioche che un vero bagel, dalla crosticina dura e la caratteristica consistenza un po’ gommosa, per via del doppio procedimento di bollitura e cottura al forno. Ma è comunque gustosissimo!

Concludo con un caldo brownie al cioccolato e una tazza di tè.

Sfoglio le sfiziose offerte in carta nei vari momenti che California Bakery dedica al cibo, tutti rigorosamente in lingua inglese- breakfast, brunch, teatime ecc. – e penso che tutto questo è una piacevole scusa per servire piatti semplici in qualsiasi momento della giornata, senza che ci sia per forza il tempo o la voglia di etichettarli come pranzo o cena. Così un bagel, una soup o una coppa di yogurt frutta di stagione e cerali possono essere il vostro pasto o il vostro snack come e quando volete voi. Niente male, no? Milanesi sbizzarritevi. Le sedi sono 5. In piu’ c’è un’apetta mobile per lo street food. Qui sotto vi segnalo quella da me visitata in zona Porta Ticinese:
CaliforniaBakery

P.zza Sant’Eustorgio, 4
20122 Milano
Tel. 02.398.11.538
Orario: feriali 8.00-24.00, festivi 9.00-24.00, 7 giorni su 7

http://californiabakery.it/

Pin It

Related Posts

2 Responses to Una bakery newyorkese a Milano

  1. Chiaretta scrive:

    complimenti per l’articolo! sono stata da California Bakery per un brunch domenicale e un pranzo infrasettimanale, questo articolo secondo me descrive benissimo le sensazioni che suscitano l’attesa e la degustazione dei cibi da California Bakery :)
    Ottimo il bagel con salmone e creamcheese!

  2. Silvia scrive:

    Grazie Chiara. Da California Bakery un brunch veramente ricco e gustoso. Cosa hai mangiato oltre al bagel? Assaggiato una delle megatorte a 3 piani?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php