Identità Golose: “mangiuniare”, il finger food di Ciccio Sultano

by • 31 gennaio 2011 • cibo e culturaComments (0)4018

Ciccio Sultano è un personaggio complesso, come la sua cucina: ombroso, esplosivo, siciliano. Il cuoco del “Duomo” di Ragusa Ibla, sul palco di Identità Golose 2011, ha portato un video dedicato al mangiare in strada a Palermo, quel “mangiuniare” che, per chi mastica i dialetti del sud, vuol dire più di mille parole anglofrancofone fighe che sanno di finger o di street food. “Mangiare in dialetto” dura 15 minuti e racconta quella sicilia vera che in strada sbalordisce per la ricchezza di preparazioni, per l’aggressività dei sapori che rappresentano la forza della cultura popolare, che reinventa capolavori con le materie prime scartate dai signori. L’omaggio perciò è al panino co’ a meusa ma anche al quarume e alle frittole. Sultano ha portato sul palco quella cultura culinaria di cui si parla molto oggi, ma che non si può capire fino in fondo se non si va nelle strade e si infrange il tabù delle buone maniere, mangiando con le mani, sporcandosi, riempiendosi pancia e cuore con quella lingua che è il dialetto, che è mille lingue insieme,  siciliana si, ma anche araba, normanna, farsi e dio sa cos’altro.
La regia del video è di Vincenzo Cascone, che aveva già diretto “La variante sultano“, altro documento dedicato alla Sicilia, ai suoi prodotti, alla sua cucina.
Naturalmente posteremo un link al video, appena sarà disponibile on line.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php