Dolci di Carnevale, paese che vai…

by • 5 marzo 2011 • ProdottiComments (3)5903

Carnevale, carnem levare. Addio alla carne. E a tutte le tentazioni, o almeno così vorrebbe la tradizione cattolica che genera questa festa. Così tra giovedì e martedì grasso possiamo mangiare (con la benedizione del Signore) tutti ciò che di goloso abbiamo in casa.

Sicuramente i dolci sono le prime tentazioni a cui cedere, meglio ancora se fritti e spolverati di zucchero… così il peccato è completo. Nelle Marche a Carnevale si preparano le sfrappe (frappe, chiacchiere o bugie nelle altre regioni) e i ravioli fritti (una sfoglia fatta di acqua, vino cotto e farina ripiena di crema pasticcera, cioccolato o castagne).

cicerchiata dolce di carnevale abruzzese

la cicerchiata abruzzese

In Abruzzo si mangia la cicerchiata : tante palline di pasta frolla fritte, rotolate nel miele e sovrapposte a formare dei cestini. In Veneto le fritole sono da secoli il simbolo del Carnevale veneziano: palline fritte di uova, farina, burro e frutta secca.

Dall’Italia all’estero, paese che vai usanza che trovi. La feijoada è il piatto  tipico di Rio de Janeiro per la settimana grassa: una zuppa con fagioli neri, lardo e salumi per rifocillarsi dai festeggiamenti (è praticamente onnipresente anche negli altri periodi dell’anno). Nei paesi scandinavi come Svezia, Danimarca, Islanda e Finlandia è tradizione che il lunedì e il Martedì Grasso si mangi la Semla, un dolce che assume la forma di una pagnotta di grano riempita con un impasto di latte e di mandorle e ricoperta di panna montata.

smela dolce danimarca svezia di carnevale

smela – fonte Wikipedia

A New Orleans il martedì grasso si mangiano i king cakes: un anello di pane intrecciato e ricoperto da una glassa con colori luminosi, che vanno dal viola, al verde e all’oro (fonte: Ufficio Stampa Holiday Check) . In Germania il Carnevale si festeggia il giovedì e si guardano le sfilate dei carri  mentre ci si rimpinza di berliner (dolci simili ai bomboloni di solito ripieni di marmellata).

king cake, dolce di carnevale di new orleans

King cake

Un piccolo giro del mondo per augurarvi un vero Carnevale da foodies!

Pin It

Related Posts

3 Responses to Dolci di Carnevale, paese che vai…

  1. lamelannurca scrive:

    Buon carnevale anche a voi!! Nella mia terra d’origine, la Campania, si mangiano le chiacchiere, fritte e spolverate di zucchero a velo. Invece qui a Roma castagnole a go go!!
    Baci

  2. Anche da me (Marche) si mangiano le chiacchiere… quanto mi piacciono! Le castagnole si fanno anche ripiene di crema e marmellata, tanto per stare leggeri. Per fortuna (per la mia dieta) domani è l’ultimo giorno :)

  3. Pina Sozio scrive:

    Chiacchiere uber alles, per me. Ieri le ho fatte insieme a mia madre…quasi quasi posto la ricetta :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php