Gastronomic test: mettiti alla prova

by • 1 aprile 2011 • cibo e culturaComments (0)624

Gli esami non finiscono mai e proprio in questi giorni in un’aula della Città del gusto di Roma si sono svolti quelli del IX master in comunicazione e giornalismo enogastronomico del gambero Rosso. E voi quanto ne sapete?

Dopo la prima trance tutta dedicata a giornalismo, comunicazione e marketing questa seconda parte del corso si focalizzava sulla cultura gastronomica con cenni sull’antropologia del cibo, la storia della gastronomia, l’editoria e la critica enogastronomica e il panorama delle tendenze dell’alta ristorazione italiana e internazionale. L’ultima parte poi è quella dei laboratori sensoriali, in cui si entra in contatto con le materie prime attraverso le tecniche di degustazione e si va in cucina per approfondire i metodi di trasformazione e cottura con aiuto degli chef. Pane, pasta fresca e secca, olio, formaggi, ortaggi,  cioccolato, sono solo alcuni dei prodotti che i corsisti hanno conosciuto e degustato. E naturalmente un spazio importante spetta al vino.

Rispondete a questo gastronomic test, una picc0la selezione delle 60 domande di cultura gastronomica che componevano la prova di fine master. Mettetevi alla prova!

1- Quando compare il pomodoro nella pizza?
A) Nel XIII secolo
B) Nel XV secolo
C) Nel XVIII secolo

2- Che cos’è la manitoba?
A) Un dolce tipico canadese
B) Un tipo di grano tenero da cui si ricava una farina “forte”
C) Una miscela di farine autolievitanti

3- Da dove nasce il termine “tempura” che oggi indica la tradizionale frittura giapponese?
A) Da un’antica casta di Samurai
B) Dalla necessità di osservare rigorosamente i tempi di cottura indicati
C) Dal termine latino “tempora” che indicava il periodo di magro osservato dai missionari portoghesi in Giappone
D) da un’antica ricetta dei padri gesuiti spagnoli a base di gamberi e riso

4- Quali sono le tre principali varietà di cacao esistenti?
A) Trinitario
B) Chuao
C) Criollo
D) Forastero

5- Nell’analisi sensoriale dell’olio extravergine di oliva cosa si intende con il termine “fruttato”?

6- Da quale regione si pensa abbia origine la pasta?
A) Puglia
B) Sicilia
C) Campania

7- Quali sono le caratteristiche principali dell’agar agar?
A) E’ un derivato di un’alga che permette di addensare e gelificare a caldo con un processo reversibile
B) E’ un derivato di un’alga che permette di addensare e gelificare ma solo a una temperatura di 5°
C) E’ un addensante e gelificante di origine chimica

8- Qual è il senso deputato a recepire la temperatura degli alimenti?
A) Olfatto
B) Tatto
C) Gusto
D) Vista

9- Chi è considerato il fondatore della “moderna cucina italiana”?

10- Secondo Lévi-Strauss, padre dello strutturalismo in antropologia, cosa sono il cibo, la cucina e le operazioni di trasformazione del cibo?

Com’è andata?Ecco, qui di seguito, le risposte esatte:
1: Nel XVIII secolo – 2: Un tipo di grano tenero da cui si ricava una farina “forte” – 3: Dal termine latino “tempora” che indicava il periodo di magro osservato dai missionari portoghesi in Giappone – 4: Trinitario, Criollo, Forastero – 5: L’insieme delle sensazioni olfattive e gustative che ricordano l’odore e il sapore dell’oliva fresca appena franta – 6: Sicilia – 7: E’ un derivato di un’alga che permette di addensare e gelificare a caldo con un processo reversibile – 8: Tatto – 9: Gualtiero Marchesi – 10: Levi-Strauss sostiene che i cibi, le operazioni di trasformazione dei cibi, la cucina, sono linguaggi, cioè sistemi di comunicazione dotati di regole: “fonema/gustema”.

Se non siete soddisfatti della vostra performance o se  volete spunti  sui tanti temi da approfondire per avvicinarvi alla cultura gastronomica vi consiglio due letture di partenza piacevoli e interessanti.

  1. Quando compare il pomodoro nella pizza?

A) Nel XIII secolo
B) Nel XV secolo
C) Nel XVIII secolo

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php