Pasqua in cucina: fettuccine agnello cacio e ova

by • 23 aprile 2011 • RicetteComments (1)2307

“Ogni occasione è buona per mangiare, cucinare e riempire il frigorifero” è la frase standard, fissa, insostituibile che mia madre pronuncia quando si avvicinano le feste e mio padre, mio nonno ed io ci mettiamo a tavolino a stabilire menu, vini e dolci. Ci dividiamo negozi da visitare e cibi da preparare e i nostri occhi non smettono di brillare fino al primo giorno dopo le feste: quando saliamo sulla bilancia e una lacrimuccia ci esce.

Anche quest’anno non ce l’ha risparmiata e noi, da bravi “soldati” non l’abbiamo di certo delusa: il nostro menu di Pasqua è pronto. Loro si occuperanno della parte salata, dai veri e propri piatti ai salumi (sapete mio nonno tiene salami e salsicce in balcone al posto delle piante rampicanti!), mentre io del dolce, con una sana, giusta e goduriosissima pastiera. Giuro, vi inviterei tutti e vi garantisco lo farebbero anche i miei ”soci”, ma mia madre, lei, proprio non vorrebbe, la cucina diventerebbe un disastro…

Ecco perché per rimediare lo chef in carica Antonio Bonamini (www.antoniobonamini.it) ci regala la ricetta pasquale che lo scorso anno ci ha fatto perdere la testa!

ricetta fettuccine con ragù d'agnello cacio e ova

Fettuccine agnello, cacio e ova

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di polpa (coscia o spalletta vanno benissimo)
  • 1 cipolla bianca
  • 1 carota
  • 1 cuore di sedano
  • 1 uovo intero e 1 tuorlo
  • 100 g di pecorino (che sia quello romano mi raccomando!)
  • ½ limone

Tritare finemente al coltello sedano, cipolla e carota, versare il trito in una capiente padella di alluminio con olio extravergine d’oliva. Lasciar dorare qualche istante e aggiungere la polpa di agnello tagliata a cubetti piuttosto piccoli. Far rosolare, unire il succo di mezzo limone e portare a cottura (circa venti minuti).

Nel frattempo preparare cacio e ovo: sbattere le uova in una ciotola di acciaio, unire il pecorino grattugiato, a poco a poco e finire con una macinata di pepe (se piace). Cuocere le fettuccine in abbondante acqua bollente, scolare al dente e saltare in padella qualche istante con la polpa di agnello, spegnere il fuoco, unire la salsa di cacio e ovo e amalgamare con qualche buona padellata. Servire subito.

Vi chiedo di perdonarmi per le foto “casalinghe”, le avevo scattate con il telefono solo per tenere un ricordo anche visivo di tanta bontà. Ah…quasi dimenticavo le fettuccine sono impastate, stese e tagliate dal mitico nonno Renato.

In attesa di avervi tutti ospiti nella casa e nel giardino della Cuccagna (mia madre parte spesso per lavoro!), vi auguriamo una buona Pasqua.

Pin It

Related Posts

One Response to Pasqua in cucina: fettuccine agnello cacio e ova

  1. Enrico scrive:

    Tantissimi auguri Sara e buon appetito!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php