Luoghi da foodie: tra le vigne di Montefalco

by • 10 maggio 2011 • ItinerariComments (0)2321

Domenica assolata e primaverile tra le colline umbre. Nel cielo neanche una nuvola. La meta è Montefalco, un antico borgo medievale dalle parti di Foligno. Fortificato da una cinta di pietra e accessibile dalle sue porte, questo paese è letteralmente immerso nelle vigne. Qui si coltiva il Sagrantino, un vitigno dimenticato e scampato all’estinzione grazie ad un produttore della zona, Arnaldo Caprai, che anni fa ha recuperato quest’uva e ne ha fatto un grande vino, il Sagrantino di Montefalco, prodotto dalle uve in purezza, trascinandosi poi in un circolo virtuoso anche altri bravi produttori della zona. Da questa uva, che si coltiva qui e nei vicini comuni di Bevagna, Gualdo Cattaneo, Castel Rinaldi e Giano dell’Umbria, si produce anche Il Rosso di Montefalco DOC, con uve Sangiovese e Merlot.

foto: www.bellaumbria.net

Superate le cantine presenti sulla strada per Montefalco,  tutte aperte il 29 maggio per l’evento Cantine Aperte, organizzato ogni anno dal Movimento Turismo del Vino, mi dirigo al borgo. E’ ora di pranzo e il paese è assolato. Sono alla ricerca di un posto dove fare qualche assaggio umbro, senza farmi mancare un calice rosso.

Mi fermo nella piazza principale, ai tavolini dell’Alchimista, wine  e oil bar con una buona selezione di piatti in carta. L’iniziale timore di trovarsi in un luogo turistico (per me che sono romana centro uguale offerta gastronomica non autentica e di scarsa qualità è spesso istintiva), è subito spazzata via da un servizio genuino ma accurato e soprattutto dai piatti che arrivano a tavola: offerte semplici e gustose. Ossia, come antipasto una gustosa zuppetta di ortica, funghi pioppini e uovo in camicia sul pane tostato e come primo un inno alla territorialità e alla stagionalità, ovvero ravioloni ripieni di porchetta con fave fresche e finocchietto selvatico. Tra i vini in carta apprezzo le proposte al bicchiere e una bella selezionie di bottiglie mini, che ti permette un assaggio senza il rischio che ti straccino la patente. Chiudo con un capuccino goloso: ovvero una coppa con crema di caffè, cioccolato e meringa. All’interno c’è una buona selezione di prodotti da comprare, molte belle etichette sugli scaffali, oli, marmellate, biscotti e un angolo dedicato ai prodotti cosmetici a base di olio d’oliva. Al piano di sotto un’altra saletta molto intima permette di mangiare al chiuso. Una cucina semplice che lascia spazio ai prodotti e ai loro sapori, un conto davvero onesto, un servizio curato e un’atmosfera calda e piacevole: missione foodie compiuta.

Enoteca l’Alchimista

Piazza del Comune, 14

06036 Montefalco Perugia

0742 378558

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php