Nel segno dell’umami

by • 18 dicembre 2011 • Prodotti, Tendenze culinarieComments (0)2761

Letture domenicali. Sapevo che negli States si avesse la fissazione di registrare qualunque cosa come marchio (avete presente il trademark che vedete un po’ ovunque?), ma non pensavo che si potesse registrare anche un gusto. E invece umami è un marchio registrato, di proprietà di Adam Fleischman, fondatore della catena californiana Umami Burger, un piccolo impero costruito sui sapori umami, che vede il suo piatto principe, appunto, nell’umami burger.

La ricetta del panino nel segno dell’umami? Hamburger di manzo + pomodori cotti al forno + cipolle caramellate + chips di Parmigiano + funghi shiitake saltati + ketchup home-made. Pare che la combinazione umamica (passatemelo…) faccia impazzire molti, tanto che, dalla California, Umami Burger è in via di espansione a Manhattan ed è prevista l’apertura a Los Angeles anche di un UMAMIcatessen, emporio e ristorante, dedicato al quinto gusto.

Tutto il racconto dell’avventura imprenditoriale del geniale Fleischman la trovate sul sito del New Yorker – uno dei miei giornali preferiti, perchè mai superficiale – nell’articolo di Dana Goodyear. Ah, l’umami burger nel 2010 è stato acclamato “hamburger dell’anno” dalla rivista GQ. Sarà davvero così buono?

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php