Venerdì biscotti: come uno shortbread

by • 6 aprile 2012 • RicetteComments (0)2318

Partiamo da quelle golosità inconfessabili che sono gli shortbread: mai assaggiato questi friabilissimi biscottini scozzesi? Qui da noi, in commercio, si trovano facilmente quelli della Walkers, azienda dolciaria dalla storia più che centenaria. Ma, se volete provare a farli voi, sappiate che le proporzioni fra gli ingredienti vi faranno salire il colesterolo solo a leggerle: una parte di zucchero, due di burro, tre di farina. Alcuni semplificano aggiungendo un uovo all’impasto: il risultato è sempre ottimo, ma un po’ meno friabile.Quelli più noti sono gli shortbread fingers, a forma rettangolare e bucherellata. Noi li abbiamo fatti non con la classica farina di avena, ma con un mix di farina di grano tenero e farina di riso. Come consiglia Sara, sono perfetti per accompagnare una crema agrumata, tipo un curd al limone o al mandarino.

SHORTBREAD
Ingredienti per circa 30 biscotti

- 300 g farina di avena (se non la trovate, sostituite con una farina “0″ di buona qualità, aggiungendo un 30% di farina di riso)
- 100 g zucchero
- 200 g burro
- un pizzico di fior di sale

Prima di partire: sappiate che la lavorazione di questo impasto, molto simile alla sablée, è veloce, ma delicata, e va ridotta al minimo, usando il meno possibile le mani, che scaldano troppo il burro. Per questo è meglio lavorare con la punta delle dita, aiutandosi con una forchetta, oppure con una planetaria.
Mescolare la farina con lo zucchero ed il sale. Spezzettare il burro e aggiungerlo alla farina, cercando di ottenere un composto granuloso, con l’aiuto della forchetta.  Impastare velocemente fino ad ottenere un composto omogeneo, formare una palla, avvolgerla in una pellicola e lasciarla riposare in frigo almeno per quaranta minuti: più tempo raffredda e meglio è, quindi se avete modo, lasciate l’impasto anche una notte in frigo.
Poggiare l’impasto su un foglio di carta da forno, della misura della teglia, schiacciarlo un po’ con le mani e poi lavorare con il mattarello fino a ottenere una sfoglia omogenea di circa un centimetro di spessore. Tagliare con un coltello liscio o una rotella delle strisce di circa 2 x 4 cm e bucherellare la superficie con una forchetta. Far riposare di nuovo l’impasto per almeno mezz’ora (come sopra, più tempo riposa e meglio è) e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti, finché non siano dorati. Togliere dal forno, separare bene e allontanare un po’ le barrette tra loro con l’aiuto di un coltello (attenzione a non romperle) e rimettere in forno per qualche altro minuto. Sfornare e far raffreddare, prima di assaporarli.
Buona Pasqua!

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php