Il mare, San Vincenzo e i Pierangelini

by • 11 giugno 2012 • RistorantiComments (4)7082

Arrivare a San Vincenzo non è difficile: da Roma in tre ore sei lì, con un regionale che fa fare salti indietro nel tempo, quando sei ormai abituato alle alte velocità. Questo mondano paesino della costa degli etruschi non dirà niente ai novizi dell’enogastronomia, fa sospirare invece quanti ricordano il Gambero Rosso di Fulvio Pierangelini e Emanuela Cattani, in cucina lui, in sala lei, nel ristorante che ha fatto un bel pezzo di storia della cucina italiana.

Il Gambero Rosso, dopo alterne vicende, ha chiuso i battenti, Pierangelini è ormai il consulente dei Rocco Forte Hotel (lo splendido De Russie di Roma, per esempio), ma a San Vincenzo c’è il figlio della coppia, Fulvietto Pierangelini, che ha finalmente aperto Il Bucaniere: una splendida palafitta sulla spiaggia, progettata da Massimiliano Fuksas, in cui si porta avanti un’idea di ospitalità molto raffinata, certo meno formale e blasonata di quella che fu al Gambero Rosso, ma sempre nello stile della famiglia, che non delude.

Il Bucaniere è anche uno stabilimento balneare, aperto a pranzo (in stagione) con un’offerta molto flessibile. Di sera, tutto l’anno, è invece un ristorante dall’atmosfera calda e rilassante, con il valore aggiunto di un tramonto che farebbe perdonare anche piatti cattivi. Fortunatamente quello che arriva in tavola è tutt’altro che cattivo, anzi, è una vera goduria, con un tocco di leggerezza che riporta direttamente alla grande mano di Fulvio Pierangelini senior.

Il menu è naturalmente di mare – siamo di fronte al Tirreno – ma anche di terra: Fulvietto Pierangelini è schivo e giovane, e, oltre ad essere bravo in cucina, è norcino e allevatore. Insieme alla moglie Barbara alleva maiali al Podere l’Agave, azienda agrituristica che si è guadagnata onori e fama tra i gourmet per l’alta qualità dei suoi prodotti. Così in menu, insieme ai vegetali della Val di Cornia, spuntano salumi di cinta senese, maialino al mirto, ma anche un delicatissimo sandwich di spigola e culatello, tagliolini con burrata, pomodori verdi e gambero rosso, zuppetta di tramaglio e così via, sul filo conduttore della semplicità e della nitidezza dei sapori. Ai fornelli Salvatore Marcello e Lorenzo Lunghi, quest’ultimo con trascorsi proprio al Gambero Rosso di papà Pierangelini.

Il Bucaniere, viale Marconi, San Vincenzo (LI). Tel. +39 335 8001695 – www.ristoranteilbucaniere.com
prezzo medio: 60 euro.

Pin It

Related Posts

4 Responses to Il mare, San Vincenzo e i Pierangelini

  1. Marco scrive:

    LETTERA APERTA AL SINDACO DI SAN VINCENZO

    Buongiorno Dott. Michele Biagi,
    le scrivo per esprimerle tutta la mia amarezza sullo sciagurato provvedimento dei parcheggi a pagamento lungo il Parco di Rimignano che si va a sommare all’altrettanto squallida tassa di soggiorno.

    Da diversi anni scelgo la bella San Vincenzo per le vacanze estive della mia famiglia e la sponsorizzo ad amici e colleghi illustrandone i maggiori pregi. Ossia l’equità dei costi, l’accessibilità al mare senza sottostare ai balzelli degli stabilimenti privati, la libertà di vivere il contatto con la natura in modo semplice ed appunto “naturale”.
    Era proprio questo aspetto che distingueva San Vincenzo da altrettanto belle località balneari.

    Quest’anno, purtroppo ho già prenotato e versato la caparra, ma cercherò di boicottare in tutti i modi possibili questa ingiusta tassa che penalizza soprattutto le famiglie e i bambini. Mi chiedo se questi siano i suoi ideali, il diritto al mare solo per i figli dei ricchi. Leggevo il suo profilo, lei è stato eletto nella coalizione del Partito Democratico, Comunisti Italiani, Sinistra e Libertà e Italia dei Valori. Non credo che il suo elettorato ha questo tipo di ideali.
    L’anno prossimo non verrò più a San Vincenzo, quest’anno, utilizzerò gli 8 € al giorno (equivalenti a 9,95 litri di GpL) per esplorare altre spiagge, cenando e trascorrendo le serate nei comuni limitrofi.

    Spero che l’amministrazione da Lei guidata, presto si ravvedi dello scivolone preso e decida di sospendere il miope provvedimento.

    Con rammarico e delusione

  2. Marco scrive:

    SAN VINCENZO – From June 1, 2012 the turists must pay a daily TAX for family member and must pay the PARKING 1 €/hours on the road to Park Rimignano, it’s a legalized “extortion” towards tourists!

  3. Pina_Sozio Pina_Sozio scrive:

    Ciao Marco,lascio il tuo commento per dar voce alla tua protesta, anche se non è il sito del comune di San Vincenzo questo, ma un normale blog di enogastronomia.

  4. Enrico scrive:

    Già il nome (il bucaniere) mi è molto simpatico. Poi si mangerà divinamente :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php