Facciamo la festa alla zucca: buon Halloween!

by • 31 ottobre 2012 • Prodotti, RicetteComments (0)2763

Oggi è indubbiamente il suo giorno: non è Halloween senza una zucca. Ecco per voi delle informazioni utili per festeggiare consapevolemente il giorno di gloria di quest’ortaggio buonissimo.

La storia della zucca

La coltivazione della zucca si origina tra il Messico e il Guatemala, gli Indios erano ghiotti dei suoi semi e ricavavano ben poco dalla polpa, poco succosa nella varietà antica. Fu Cristoforo Colombo a scoprire la zucca e portarla in Europa: la trovò piantata nei campi degli Inca e dei Maya insieme al granturco e alle fave.

Esistono varie tipologie di zucca, le più diffuse sono la pepona, la torta e la zucca d’inverno; poi ci sono quelle ornamentali da intagliare.

ricette per halloween

La stagionalità della zucca

Si pianta in primavera e si raccoglie a partire da settembre, anche se le più saporite arrivano nel mese di ottobre. Il grande vantaggio della zucca è la resistenza, sia nel momento della coltivazione che in quello della conservazione. Così, si adatta a climi disparati e riesce a vivere in terreni poveri anche senza irrigazione.

Cresce in piante dal fusto robusto con foglie dentellate che permettono loro di arrampicarsi sui viticci. Le zucche hanno buccia liscia, rugosa o costoluta di colore arancione, giallo o verde scuro. La polpa è arancione e racchiude semi bianchi all’interno.

How to

Una volta comprata una zucca, la si può conservare fuori dal frigorifero per qualche settimana senza che l’ortaggio si deteriori. Se preferite, potete sbucciarla e congelare la polpa, sarà ottima anche dopo mesi. L’operazione di pulizia è piuttosto semplice: tagliate a metà l’ortaggio con un bel coltello affilato, privatelo della scorza dura e tagliate la polpa nella grandezza che desiderate.

Una Ricetta per Halloween: Vellutata di zucca d’inverno con crostino di caprino

Ingredienti per 6 persone

  • 500 g di zucca già pulita
  • 200 g di patate
  • 5 dl di brodo vegetale
  • ½ cipolla
  • 1 noce di burro
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale, Pepe
  • 6 fette di pane casereccio
  • 1 capirno fresco
  • Erba cipollina

ricetta vellutata di zucca e capirno

Affettate finemente la cipolla, e fatela dorare in un tegame insime con il burro e un po’ di olio. Aggiungete la zucca e le patate spellate e tagliate a pezzettini.

Sfumate con un mestolo di brodo, regolate di sale e coprite. Aggiungete il restante brodo durante la cottura: il fondo non deve essere asciutto ma gli ortaggi non devono mai essere completamente immersi nel brodo. Il tempo di cottura è in genere 15-20 minuti. Passate la zuppa al minipimer.

Tostate il pane, spalmatevi sopra una generosa dose di caprino. Componete il piatto guarnendo il corstino con dell’erba cipollina fresca. Se volete potete aggingere un filo d’olio (fruttato medio) a crudo nella zuppa.

________________________________________

Jack-o-lantern (questo è il nome che si dà alle zucche intagliate) è ormai un’icona internazionale (leggete qui le origini della sua leggenda), ma la zucca è così buona da mangiare che oggi non può mancare sulle vostre tavole.

 

 

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php