Lucca a spasso e nel piatto

by • 12 dicembre 2012 • ItinerariComments (2)3277

Visitate Lucca, lontana dalla Toscana più battuta, gioiellino dalla bellezza insospettabile da godersi a piedi o in bicicletta, a passeggio tra le vie del bel centro storico raccolto tra le antiche mura (diventato uno splendido parco che abbraccia tutta la città vecchia). Dietro alla piazza dell’Anfiteatro – da non perdere assolutamente, è forse una delle piazze più belle d’Italia – vi aspetta poi la meta golosa che racconta con passione la cucina di questa zona poco conosciuta: il Ristorante Mecenate.

La scritta parla ancora di una vecchia lavanderia, ma dentro si mangia, e anche bene, nella bella sala tra il rustico e il retrò – travi a vista e legno onnipresente, un vecchio bancone che accoglie il bar e una splendida grande ghiacciaia bianca che ricorda altri tempi. La filosofia è quella del chilometro zero, con prodotti di grande qualità, come l’olio extravergine delle colline lucchesi, gli ottimi salumi della vicina Garfagnana, le carni toscane, gli ortaggi e la frutta di zona.

I testaroli della Lunigiana

Le ricette spaziano tra Lucca e dintorni con sortite nel resto della Toscana. Noi abbiamo assaggiato le chicche della salumeria Bullentini di Lucca – il prosciutto di cinghiale e la carne marinata nel bigoncio che arrivano in tavola con una bella focaccia calda fatta in casa – e come primo gli squisiti testaroli di Pontremoli, crespelle originarie della Lunigiana preparate con farina di farro, cotte prima nel testo, poi tagliate a striscioline e infine lessate come una pasta, condite con il profumato olio novello di zona e una grattata di pecorino (e quando è stagione col pesto…siamo vicini alla Liguria!). Una delizia anche il coniglio nostrale marinato alle erbe aromatiche, ma la lista delle carni è lunga, con piccione, agnello e se doveste averne voglia non manca la classica fiorentina. Tra i dolci, sempre per rimanere in zona, abbiamo gustato la zuppetta di buccellato – antico dolce lucchese – servito con crema e frutta. La carta dei vini è centrata sul territorio, anche con belle etichette extra regionali, qualche champagne e birre artigianali. L’ospitalità vi farà sentire a casa.

Il Mecenate
Via del Fosso 94, Lucca
tel. 058 3512167
www.ristorantemecenate.it

Piccoli e grandi foodies al Mecenate

 

 

Pin It

Related Posts

2 Responses to Lucca a spasso e nel piatto

  1. Pina_Sozio Pina_Sozio scrive:

    L’orsetto all’entrata del ristorante fa una gran figura :)

  2. Non so se mi fa più gola quel bel piatto di pasta o quel piccolo orsettino scozzese sulla porta!! :) Brava Silvia: mamma, blogger, foodie e pure lavoratrice!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php