Piccoli foodies al ristorante

by • 8 gennaio 2013 • cibo e culturaComments (2)3956

La mia nuova condizione di mamma non mi ha tenuto lontana dalle tanto amate gite gastronomiche e così con i dovuti accorgimenti il viaggio continua. Ecco qualche consiglio su come muoversi, nel rispetto delle esigenze dei più piccoli – pappe, nanne e quant’altro – dei ristoratori che ci accolgono e naturalmente dei clienti. E poi alcune valutazioni su come si muovono i ristoranti in tema di servizi dedicati ai bambini. Perché anche grazie a loro è possibile continuare a frequentare i tanto amati luoghi di piacere culinario.

Le mie regole per conciliare la mia inguaribile fame di ristoranti, pizzerie, pasticcerie, gastronomie o altri luoghi con la presenza della mia piccola Camilla, arrivata circa 5 mesi fa:
1. Regola number one valida specialmente se il pasto verrà consumato al tavolo. Arrivare sempre all’apertura del locale, che sarà probabilmente ancora semivuoto (12,30 a pranzo/19,30 a cena). Il personale sarà più disponibile a seguirvi e inoltre quando gli altri clienti arriveranno voi avrete finito di mangiare.
2. Preferire il pranzo alla cena (che può coincidere con l’orario in cui i bimbi sono più stanchi e nervosi).
3. “Già mangiati”: dal momento che a quest’età certamente non consumeranno il pasto con voi, meglio che la loro pappa sia prima dell’arrivo al ristorante, poiché col pancino pieno e un po’ di chiacchiericcio è più facile che si addormentino.
4. Passeggino e marsupio. Alterno molto il passeggino al marsupio, che fa sentire la piccola vicina a me e partecipe alla conversazione a tavola. 9 volte su 10 poi in questa condizione si addormenta beata e io riesco a finire di mangiare il pasto. Altrimenti se butta male mi defilo dalla compagnia ed esco ad addormentarla in passeggino. L’aria aperta e il movimento funzionano sempre.
5. Non abusare della loro pazienza. Un antipasto, un primo e un dessert sono il giusto compromesso per  finire di mangiare senza far innervosire la piccola, rischiando di dover abbandonare il ristorante. L’importante è tararsi sui tempi del proprio piccolo. Qualche passeggiata esplorativa tra una portata e l’altra aiuta la piccola a distrarsi
Quali sono invece le attenzioni da parte dei ristoratori che possono renderci il compito più facile? Alcune risposte sembreranno banali, ma purtroppo in Italia – in particolare nella mia città, Roma – siamo ancora molto indietro in materia e molti di questi servizi sono ancora mancanti:
  • bagni con fasciatoio
  • seggiolone
  • scaldabiberon
  • spazi dedicati a mamme che allattano
  • Scivoli di accesso in alternativa alle scale
  • Spazi sufficienti tra i tavoli per collocare il passeggino
  • piatti dedicati (possiamo andare oltre alla solita cotoletta con patatine fritte e offrire ai piccoli una cucina più sana e gusti differenti?)
  • spazi dedicati con personale di animazione (lo so, qui entriamo nella fantascienza, ma chissà magari avendo spazio sufficiente qualcuno ci pensa! Al momento purtroppo l’ho visto solo da Mac Donald’s)
Da oggi in poi ci impegniamo a segnalarvi nei nostri post le strutture più virtuose e sensibili a questo tema.
Pin It

Related Posts

2 Responses to Piccoli foodies al ristorante

  1. marialarese scrive:

    E’ davvero interessante questo elenco di consigli, ancora non ho figli ma è sempre utile sapere come muoversi con bimbi piccoli! Passa da me se ti va magari una buona cena home made può sostituire un’uscita in pizzeria qualche volta;)

  2. Silvia scrive:

    Grazie Maria,
    anche per me sono cose nuove, a cui non avrei mai pensato fino a qualche mese fa, ma con la piccola tutto è cambiato e ci sono nuove sfide, anche gastronomiche. Per la buona cena potrei anche prenderti in parola :)) altrimenti proverò una ricetta dal tuo blog,
    A presto!
    Silvia Cittadini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php