Bocconcini di pollo al pimenton

by • 8 marzo 2013 • cibo e cultura, RicetteComments (1)5142

Dagli ultimi viaggi in Spagna provengono due barattolini di pimenton, una polvere di peperoncino che può essere dolce o piccante. Mi sono scoperta molto appassionata della qualità dolce, che conserva l’aroma del peperone anche senza la piccantezza e ha una deliziosa nota di affumicatura. Poi c’è il petto di pollo, che deprecato dai più perché insipido, dà a me delle grandi soddisfazioni, ma solo rispettando alcuni preziosi accorgimenti:

Pimenton dolce e piccante

Buona materia prima di partenza: la carne di polli allevati a terra (magari in regime biologico ma attenti alla certificazione), ha una consistenza tenace – ben diversa dalle carni flaccide dagli animali costretti in batteria – ha un sapore più gustoso ed è più salubre. Avrà anche un altro costo, ma l’imperativo resta meglio poca carne ma buona!

Piccoli tagli e cotture veloci: tagliando il petto di pollo a tocchetti o striscioline si evitano cotture lunghe che ne seccherebbero le carni. Cotture in padella o nel wok, brevi e a fuoco allegro, le lasciano al contrario morbide e succose.

Infarinature e crosticine: infarinando il pollo – con la farina che volete, con amido di mais, ma anche con spezie, come in questa ricetta – conferiremo alla carne una gustosissima crosticina.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

1 petto di pollo
1 cipollotto fresco
2 tazze di farina integrale
2 cucchiai di pimenton dolce
2 cucchiai di soia
Olio extravergine q.b.
1 tazzina d’acqua

Bocconcini di pollo al pimenton

PROCEDIMENTO 

Tagliate il pollo a dadini o a listarelle e passatelo nella farina mescolata al pimenton (io ho scelto una farina integrale per dare al tutto un gusto più rustico). Tagliate il cipollotto in 4 parti, lavatelo e eliminate la barbetta. Ultimamente ho scoperto che  il cipollotto, tagliato in parti grandi e non sminuzzato, oltre a dar sapore, non si brucia in cottura, ma anzi resta dolce, morbido e gustosissimo da mangiare. Mettete il cipollotto a soffriggere in 4 cucchiai di olio extravergine e adagiate i bocconcini di carne ordinatamente da una parte, poi quando sono ben dorati girateli dall’altra parte. E’ il momento del fuoco allegro. Una volta ottenuta la crosticina da entrambe le parti, sfumate con la soia. Aggiungete un bicchierino d’acqua, abbassate il fuoco e coprite per terminare la cottura. Saranno sufficienti 5 minuti. Controllate di sale, facendo attenzione alla sapidità della soia.

Pin It

Related Posts

One Response to Bocconcini di pollo al pimenton

  1. Enrico scrive:

    Ho scoperto da poco il Pimenton e devo dire che è una spezia eccezionale!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php