Jesi per foodies: mangiare, bere, comprare

by • 18 marzo 2013 • ItinerariComments (0)1031

Tutti conoscete Jesi per il Verdicchio, ma forse pochi di voi sanno che è una bellissima cittadina storica e, soprattutto, piena di attrattive per noi foodies in vacanza. Vi propongo un breve itinerario gourmet della città che comprende ristoranti, botteghe, enoteche e gelaterie. Unica costante? La qualità del prodotto e i prezzi a prova di crisi.

1. Beer Shop Libero Arbitrio (centro città)
via Pergolesi 26
345 730 3725

Un beer shop fornito in pieno centro. La formula è quella del negozio tradizionale, ma potete fermarvi all’interno per bere una birra in bottiglia (sono in fresco nel frigo) o alla spina. La scelta di birre spazia dalle immancabili italiane (Birra del Borgo, Opperbacco, BrewFist, Almond22…) ai birrifici di punta stranieri (Mikkeller, Brewdog, De Molen…). Da stuzzicare quelle fantastiche patatine artigianali a gusti differenti e golosi. Il locale è aperto dal pomeriggio al primo dopo cena. I ragazzi che gestiscono questo beershop sono anche i titolari di un’ottima pizzeria (Libero Arbitrio)  a Maiolati Spontini a pochi chilometri da Jesi.

2. Antiche cantine del Porticello (centro città)
Via Mura Occidentali, 10/B
349.5265203
http://www.cantinaporticello.com

antiche cantine porticello jesi,

credits: Antiche Cantine Porticello

Nel 1600 qui si pigiavano le uve della nobile famiglia Grizi, si vendeva e si degustava il loro vino. Oggi a tenere viva la tradizione ci pensa il Signor Bruno, sommelier e grande conoscitore della storia della città. Il locale è molto intimo, tra volte a botte e caminetti, l’offerta è incentrata sul vino e taglieri di salumi e formaggi. Assaggiate anche la Birra del Porticello, un’ambrata leggermente luppolata e corposa. La cantina è aperta dall’aperitivo in poi.

3. Osteria I Spiazzi (centro città)
Piazza Nova 8
0731 215961

Un’osteria moderna che ci piace tanto. Al di là del locale delizioso (recuperato da un ex forno), la cucina è interessante, divisa tra un’anima tradizionale e una moderna. Le materie prime sono locali e di ottima qualità (nel menu sono indicati tutti produttori), la formula è quella di un menu degustazione che ruota di settimana in settimana. I prezzi non sono proprio bassi, ma con 35€ ve la cavate, se non esagerate con i vini.

4. Gelateria Ciro e Pio (ai piedi delle mura cittadine)
Viale della Vittoria, 89
0731 59942

www.ciroepio.com

Gelatai dal 1952, si legge nell’insegna di questa affollata gelateria. Il motivo del successo è un gelato obiettivamente buono. Qui la ricerca delle materie prime di qualità non è una moda, ma una tradizione. Il gelato è cremoso e di ogni gusto si distingue chiaramente il sapore. Oltre il classico cono, trovate anche yogurt gelato e una seria di bellissimo gelati a stecco artigianali. Potete servirvi al banco o sedervi ai tavoli della sala interna. Aperto d’estate e d’inverno.

5. Mezzometro da Ale (ai piedi delle mura cittadine)
Via Leopardi, 1
0731 213290

pizzeria mezzo metro da ale jesi

credits: www.kruger.it

Una buona pizza, lievitata alla perfezione e digeribile. Potete ordinarla “al metro” (una spianata è per 4 persone) o al piatto e farcirla con condimenti semplici ma efficaci. Margherita, con burrata e datterini, speck e provola affumicata, radicchio e gorgonzola… Importantissimo dirvi che da Ale s’impasta anche pizza per celiaci con tutte le attenzioni del caso. Da bere una piccola selezione di birre artigianali e vini locali. Ho visto passare dei bei gran piatti di pasta, ma io non ho assaggiato la cucina del ristorante (per lo più pesce). Il locale è grande, ma prenotate sempre nel fine settimana.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php