Il Tiglio, la sorpresa che non ti aspetti nel cuore dei Sibillini

by • 5 agosto 2013 • Ristoranti, Tendenze culinarieComments (0)3380

Voi sapete dove si trova Montemonaco? Sì, quel piccolo paesino nel cuore dei Sibillini, avete capito bene. Bè, superatelo e arrivate a Isola San Biagio, una frazione di poche case, silenziosa e austera nelle sue costruzioni in pietra. “Trattoria Il Tiglio, Agriturismo” – dice il cartello che ne indica la direzione con una freccia – parcheggiate, varcate la soglia del ristorante e inizia la sorpresa.

Benvenuti nel regno del poliedrico chef Enrico Mazzaroni, una laurea in economia, una in scienze delle comunicazioni, una scienze religiose e un’inclinazione naturale per la cucina. Talento sì, ma supportato da anni di ricerche e metodiche sperimentazioni per ottenere una cucina originale che racconti il territorio dei Sibillini con emozioni nuove. Gusto, divertimento e sorpresa vanno in pari passo nella cucina di Enrico. Benvenuti a Montemonaco è l’entrata: un cioccolatino al tartufo ripieno di crema di formaggio e “sporcato” con polvere di porcino. Mettetelo in bocca, il guscio di burro di cacao inizia a sciogliersi, la crema di formaggio a fuoriuscire riportandovi alla mente sapori d’infanzia: un trionfo per il palato.

il Tiglio Montemonaco

Benvenuti a Montemonaco

 

Poi c’è la pizza, un simpatico appetizer che gioca sulla disidratazione di pomodoro, origano, acciughe disposti su un film trasparente da piegare e mangiare. Un grande ristornate si vede anche dal pane, e qui non potete lamentarvi. Gian Luigi Silvestri (simpatico e professionale direttore di sala) vi porterà al tavolo un cartoccio tiepido che emana profumati di erbe aromatiche e crosta di pane… impossibile resistere a spezzare il pane con le mani e intingerlo nell’erbaceo olio della Sabina di produzione propria.

il pane con pasta madre e erbe aromatiche

il pane con pasta madre e erbe aromatiche

Così, tra un bicchiere di Verdicchio Santo Stefano e un sorriso compiaciuto, la mia cena continua con piatto vegano dalla delicatezza straordinaria: una carota con spuma d’alici, pompelmo e maionese (con latte di soia). E ancora, il porcino e il sasso (un fungo porcino appoggiato su di un sasso di patata glassata e una crema di caprino), la tartare di manzo con fragole e peperoni, la terrina di cervo con sponge al tartufo nero e crema di patate e sesamo nero.

terrina di cervo con crema di patate e sesamo nero con sponge al tartufo nero

terrina di cervo con crema di patate e sesamo nero con sponge al tartufo nero

L’Omaggio a Mauro Uliassi – una sfera di foie gras con nocciole tostate (e acidulate) e aceto balsamico – reinterpretazione, in chiave salata, di un dolce con nocciole tostate dello chef di Senigallia. Lo spaghetto con lepre (senza brasatura) e riduzione di Rosso Piceno è un piatto perfetto: la sapidità del pomodoro avvolge vellutata la pasta al dente e l’opulenza della carne di lepre che viene stemperata dall’acidità della riduzione. Petto di piccione con fegato grasso, ravanello fresco e restrizione di sapa, guancia di vitello fondente e ciliegie sono gli ottimi secondi che io e mia sorella abbiamo assaggiato.

Omaggio a Mauro Uliassi, in abbinamento con spuma Paoloetti

Omaggio a Mauro Uliassi, in abbinamento con spuma Paoloetti

Sorbetto alle erbe aromatiche e marzapane e un simpatico dolce che gioca con l’azoto liquido: una base di cioccolato fondente, una di cioccolato bianco, spuma di caffè, nocciole tostate e “cottura” con l’azoto. Che dire? Una grande cena e la bellissima sorpresa di scoprire ancora persone competenti e preparate che lavorano per promuovere il proprio territorio attraverso l’alta cucina.

il tiglio montemonaco

lo chef Enrico Mazzaroni mentre prepara il mio dolce

Non temete, non uscirete dal Tiglio affamati o con le tasche vuote, i menu (33, 35 o 45€) sono generosi e attenti a tutte le esigenze (bambini, vegetariani e celiaci). Foodies, questo è un ristorante che vale il viaggio; se avete bisogno di pernottare, bè, il Tiglio ha anche le camere così la mattina potrete smaltire la cena con una bella passeggiata al fresco della montagna.

Ristornate Il Tiglio

 Localita’ Isola Di San Biagio, 63048 Montemonaco (AP)

Tel: 0736 856168

www.iltiglioagriturismo.it

d’estate sempre aperto, nei mesi invernali solo il week-end

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php