Piovono polpette: pret a manger per grandi e piccoli foodies

by • 2 dicembre 2013 • Baby Foodie, piccoli foodiesComments (0)2595

ScenaineditaperPiovonoPolpette

Piccoli foodies alla scoperta del cibo: un passaggio cruciale nella loro vita, che merita di essere vissuto con piacere e senza l’ansia da prestazione che erroneamente può scattare a chi pensa che mangiare cibi solidi sia un atto immediato e che in un batter d’occhio i piccoli spazzolino piattoni di pappe. Una meravigliosa rivoluzione che ho vissuto in questi mesi insieme alla mia piccola Camilla, che richiede tempo e rispetto per le singole individualità e che investe tutta la famiglia. Alla luce della mia esperienza ecco alcuni spunti di riflessione che può valer la pena condividere:

Il contatto con i cibi è tutt’altro che immediato, merita un approccio graduale e rispettoso dei tempi del piccolo, che non è una corsa alle quantità e alle performance, ma più un’educazione a nuovi sapori, colori e consistenze e un’esposizione graduale ai nuovi cibi.

Ciò che proponiamo ai piccoli è nostra responsabilità e serve a facilitare in loro un rapporto sereno con i sapori veri e con quei colori e quelle consistenze che caratterizzano i cibi, cose che non trovano molto riscontro negli anonimi monocromatici omogeneizzati (da limitare al periodo in cui mancano i dentini e da fare in casa!).

Quando arriva il momento, cucinare per i più piccoli è davvero una bella sfida: quella di fare piatti gustosi, magari moderati nell’apporto di grassi e di sale, più stufati e meno soffritti, ma comunque golosi e versatili per tutta la famiglia, senza bisogno di ricorrere sempre a pappe da cucinare a parte. Zuppe, vellutate, sformatini, polpette, ciambelloni, torte e molto altro la fantasia vi propone, facendo variare il più possibile la proposta con verdura e frutta di stagione, carni, cereali e legumi di varie tipologie, con un occhio ai metodi e ai lughi di produzione dei cibi e preferendo ove si può il biologico (*).

Cucinare e proporre cibi sani e gustosi per la famiglia, questo è compito nostro e consiglio a tutti, mamme e papà, di riappropriarsi con gioia di questo ruolo, senza il bisogno di ricorrere a diete e ricettine prefissate, diffidando del terrorismo di alcuni pediatri. Fade un po’ più di affidamento sul vostro buon senso: nessuno dice a voi come e cosa dovreste mangiare in condizioni normali (diete e patologie a parte, si intende). A tale proposito tra le letture fatte, se volete informarvi sul tema e divertirvi, vi consiglio il libro “Io mi svezzo da solo! Dialoghi sullo svezzamento!”, del dott. Lucio Piermarini, che tratta dell’argomento in maniera chiara, efficace e anche autoironica (lui stesso, pediatra, riflette proprio sul ruolo centrale che i genitori dovrebbero avere nell’accompagnare i più piccoli alla scoperta del cibo e dell’alimentazione).

(*) Su argomenti quali il come e il quando inserire i cibi solidi nell’alimentazione di un bambino ho seguito i cosigli della mia pediatra (con la quale condivido buon senso e linee guida ben lontane da diktat ed estremismi).

Ecco infine la ricetta delle polpette di manzo, un vero classico, nella variante con carne di manzo, da reinterpretare con altre carni, patate in fiocchi al posto del pane e altri ingredienti con quanto la fantasia vi suggerisce. Morbide all’assaggio, golose e all’occorrenza da mangiare con le mani. Perché abbiate pazienza e fateli sporcare un po’; per imparare bisogna anche toccare! Prima o poi tutti un giorno prenderanno in mano le posate. Potete starne tranquilli. 

polpettine

Le classiche polpettine di manzo

Ingredienti per 4 persone:

-400 g di manzo

-2 fette di pane

-100 g parmigiano 

-1 uovo

-1 limone non trattato

-1 bicchiere di latte

-noce moscata

-1 ciuffo di prezzemolo

-sale qb

Tagliate via la crosta dal pane e mettetelo ad ammollare nel latte. Impastate il macinato di manzo con il rosso d’uovo e la mollica di pane strizzata, aggiungendo la scorza di limone grattuggiata, la moce moscata, il prezzemolo tritato e un pizzico di sale. Preparate delle polpettine piccole, un po’ schiacciate ai lati (si cuoceranno prima). Potete cuorece le polpette in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti (schizzandole con una goccia di olio extravergine) oppure al vapore, o in un sughetto leggero di pomodoro.  Accompagnate con un contorno di verdure.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php