Post ovvi dell’avvento: cosa regalare a Natale?

by • 18 dicembre 2013 • VinoComments (1)411

Non c’è categoria più semplice dei foodie da accontentare per le feste: un panettone di nicchia, un libro di ricette, un accessorio per la tavola, un utensile per la cucina. L’imbarazzo è nella scelta, come dice un noto claim. Eccoci allora con una wishlist da tenere a mente per i regali di Natale: se avete un amico, un fratello, una fidanzata affetti dal male del cibo, farete un figurone.

Christmas_Cookies_chisgraphy

1. Libri: tra le novità editoriali, primo della lista è il libro Foodfriday della nostra Laura, ovviamente uno dei migliori libri di ricette sulla piazza. Per gli appassionati della grande mela, il bel New York-Le ricette di culto, di Guido Tommasi Editore. Per chi è nel settore, da non mancare la nuova pubblicazione di Phaidon a firma René Redzepi, tre libri in uno: A work in progress. Journal, recipes and snapshots. E poi un regalo prezioso: Jerusalem, non proprio una novità, ma un libro da avere.

2. Corsi di Cucina: volete vedere un viso raggiante? Regalate un corso di cucina. Attenzione, però, che data la notorietà dell’argomento, le sedicenti scuole sono improvvisamente triplicate. Rivolgetevi sempre a dei professionisti. Noi giochiamo un po’ in casa consigliandovi i corsi delle scuole del Gambero Rosso: li trovate nelle varie Città del Gusto d’Italia, sono acquistabili on line, anche in formato regalo.

3. Accessori: tazzine, teiere, bicchieri, vassoi, il mondo della tavola è infinito e potrebbe solleticare anche chi è più attento al design che al cibo. Noi siamo molto attratte dalla particolarità della selezione di Belnotes, un portale dedicato al decor e all’arredamento in cui si possono trovare oggetti davvero fuori dall’ordinario. E, cosa non secondaria, sul sito questo è periodo di sconti.

4. Prodotti: gettonatissimo il panettone (ad esempio quello innovativo e agricolo di Pietro Macellaro, oppure il classico mlanese di Gattullo, insieme a quello super buono di Pepe), ma anche una bottiglia pregiata fa sempre la sua figura: che ne dite di un rum agricolo, di uno champagne di vigneron o di un lambrusco biodinamico?

5. Utensili: un coltello da cuoco (fatevi dare un centesimo in cambio, però: per scaramanzia i coltelli non si regalano), la macchina per la pasta, il tritaerbe: tentare di saziare la fame di strumenti di cucina dei foodie equivale a una scommessa vinta. Per questo sbizzarritevi: nessuno rimarrà deluso se gli fate trovare sotto l’albero uno shaker piuttosto che un macinapepe. Assicurato.

Pin It

Related Posts

One Response to Post ovvi dell’avvento: cosa regalare a Natale?

  1. lo psicoterapeuta comportamentale scrive:

    UN LIBRO PER NATALE?
    Oltre ai i tantissimi romanzi in commercio in Italia si può regalare a Natale qualcosa di alternativo, comunque utile e pratico, come un Manuale di auto-aiuto per fare una concreta prevenzione “fai-da-te” (con prescrizioni, consigli, esercizi domestici e tanti test psicologici) allo scopo di evitare patologie e “vivere più a lungo e meglio”.
    Una delle tante ideee possibili è il libro strenna, patrocinato dal club UNESCO, che recentemente è tra i più venduti attraverso i canali del web. Si tratta de: Il manuale pratico del benessere, Ipertesto editore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php