Street Food londinese, a spasso per i mercati

by • 23 gennaio 2014 • ItinerariComments (2)6634

Chi lo ha detto che a Londra si mangia male? Lo stereotipo della capitale inglese ancorata al fish and chips non ha più ragione di esistere. Oggi Londra è un paradiso per i foodies che sanno cercare e documentarsi. A tal proposito, non dimenticate la London foodie Map  scritta da Pina qualche mese fa e a quella aggiungete questo post, tutto dedicato allo street food.

Sono stata in missione per voi a dicembre e, incurante del freddo, mi sono dedicata al cibo da strada che a Londra spazia dalla pizza ai dumpling, ai sandwich con formaggio fuso, agli stufati indiani e chi più ne ha più ne metta. Ho iniziato dai mercati, da sempre fucina di idee e di contaminazioni. Li adoro, perché parlano della vita di una città più di ogni altra guida turistica.

Borought Market

All’incrocio tra Southwark e Stoney Sts, Metro: London Bridge

www.boroughmarket.org.uk

borought market foodies a londra

La “dispensa di Londra” è un bellissimo mercato coperto nel quale potete trovare di tutto: porridge organico, deliziosi dolcetti turchi, radici, yogurt di capra, cioccolato e tè di ogni genere, frutta, verdure e pesce freschi… Ma a noi non interessa la parte dello shopping, seppure vi consiglio un giro accurato tra le meravigliose bancarelle dei farmers, ma quello che si mangia già pronto. Al Borought io e Marco ci siamo sacrificati per la causa e abbiamo assaggiato un po’ di tutto. L’oscar lo vince senza dubbio il panino con il roast beef del Roast to Go: carne di manzo magra e cotta alla perfezione rinfrescata da una crema di rafano gradevolissima (£ 7,50).

panino con il roast beef al borought market londra

Secondo posto per il panino con l’anatra stufata, servito in un pane arabo leggermente scaldato da addizionare con senape di produzione propria (£ 5). Non sono male neppure le tradizionali pie farcite con stufati e, anche se un po’ pesanti, vi consiglio di assaggiare le scotch eggs. Le uova scozzesi sono un classico cibo da pic nik inglese e consistono in un uovo sodo avvolto in carne (io l’ho assaggiato con carne di fagiano), panato e fritto.

Hamburger di Struzzo

Hamburger di Struzzo

Seppure io sia contraria a queste cose, non ho potuto trattenere Marco dall’assaggiare l’hamburger con carne di struzzo: morbido e piacevolmente untuoso. Questa macelleria vende carni di ogni tipo di animale, orso, canguro, renna… roba da far impallidire gli animalisti.Pochi passi e il profumo del curry ci ha guidati da un gruppo ben organizzato di indiani che propongono stufati coloratissimi e super piccanti, ottimi e a prezzi contenuti. Si chiude con i dolci: pan di zenzero, cupcake decorati a regola d’arte, cookies e tutte le altre meraviglie della pasticceria inglese.

indiano-borought-market.jpg

 

Verso l’uscita non ha avuto modo di assaggiate il cheese toast, preparato da due giovani ragazzi che tagliano fette di cheddar e ve le “squagliano” di fronte agli occhi in mezzo a due fette di pane abbrustolito… golosissimo. Da bere, ogni tipo di vino, sidro, frullato di frutta o verdura e birra artigianale.

Covent Garden Market – Out Door Farmers Market

130 King Street

Da maggio a dicembre sulla piazza antistante il famoso mercato coperto di Covent Garden, avete l’opportunità di incontrare alcuni veri produttori inglesi. Ognuno dei farmer è ben disposto a spiegarvi il loro prodotto ed è un’occasione rara per cogliere una fetta di autentica vita inglese di campagna nel centro di Londra. Io ho assaggiato qualche dolce e devo dire che sono di ottimo livello. Non posso portare la mia esperienza diretta, ma devo dire di aver visto hot dog gustosissimi in preparazione, farciti con salse e pane artigianali. A questo link http://www.coventmarket.com/outdoor-farmers-market/ trovate l’elenco completo dei produttori che prendono parte a questo mercato.

farmer-market-covent-garden.jpg

Portobello Market

Portobello Rd W10 – Metro: Notting Hill Gate o Ladbroke Grove

Portobello è uno dei mercati più famosi al mondo e anche noi foodies abbiamo buoni motivi per visitarlo. Dopo una grande area dedicata a bancarelle vintage, di antiquariato e di ogni minuteria, arriva una strada tutta riservata al cibo. Qui le culture di tutto il mondo s’incontrano ed è possibile assaggiare specialità cinesi (soprattutto noodles), indiane, italiane e tanto altro. Noi ci siamo buttati su una paella valenciana ben eseguita e, subito dopo, in un delizioso panino con filetti di merluzzo alla griglia. Non mi aspettavo un panino così delicato, con un pesce cotto alla perfezione che sprigiona tutta la sua succosità al primo morso.

paella-portobello.jpg

 

portobello market street food

il panino con il merluzzo

Se amate le spezie, fate un salto allo Spice Shop (http://www.thespiceshop.co.uk/) un arcobaleno di colori e profumi dove scoprirete che scegliere una varietà di curry è davvero un’impresa difficile.

recipeas-londra.jpg

Gli chef del Recipease all’opera

A due passi dalla fermata della metro di Ladbroke Grove è d’obbligo la tappa al Recipease il locale/laboratorio di Jamie Oliver: una palazzo vetrato su due piani dove si tengono corsi di cucina “ a vista”, si mangia e si fa shopping. Piuttosto di street food, una sezione è riservata al “food to go”, potete approfittarne per assaggiare qualcuno dei deliziosi piatti ideati dallo chef a un prezzo super conveniente (il sito del Recipease a Notting Hill).

Pin It

Related Posts

2 Responses to Street Food londinese, a spasso per i mercati

  1. […] Foodie Street Food londinese, a spasso per i mercati Foodie A tal proposito, non dimenticate la London foodie Map scritta da Pina qualche mese fa e a quella aggiungete questo post, tutto dedicato allo street food.  […]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php