Uliassi Lab 2014 e i desideri di fine anno

by • 4 dicembre 2014 • news, RistorantiComments (0)3098

uliassi

Mauro Uliassi

Tra le cose da fare prima della fine dell’anno c’è sicuramente assaggiare l’Uliassi Lab 2014, un menu perfettamente bilanciato tra le componenti amare, acide e saline che rilanciano ad ogni boccone la voglia di assaggiare ancora. Mauro Uliassi non ha certo bisogno di presentazioni: live from Senigallia, una delle menti più felici della nostra cucina, due stelle Michein, tre cappelli dell’Espresso e tre forchette Gambero Rosso, professionista instancabile e con con un’innata simpatia, che lo ha portato a essere uno degli chef più benvoluti d’Italia.
Nel riflettere sul perchè amiamo questo lavoro, abbiamo pensato che il motivo principale stia nell’avere la possibilità di comunicare con gli altri in modo esclusivo ed intimo”, spiega lo chef. “Il cibo è il nostro strumento per sedurre e condurre a noi le persone. Perché il piacere di dare piacere ci rende complici e attraverso il cibo si stabiliscono grandi rapporti di amicizia, sia nel produrlo, con i collaboratori che entrano in armonia tra loro, che nel darlo agli ospiti. Questo fondamentalmente è il sentimento che ci anima”.

La mano di Uliassi è sempre identificabile nel gusto pulito e deciso dei piatti, che riescono a raccontare emozioni e ricordi sospesi tra olfatto e gusto. È il caso della finta oliva ascolana, proposta come appetizer, che sa ricostruire alla perfezione la fragranza aromatica e gustativa del fritto, o del fantastico Bagnasciuga, che riproduce, attraverso consistenze, temperature e sapori, le sensazioni di una passeggiata a piedi nudi in riva al mare: croccante di alghe, rossetti e granita di ricci di mare, un piatto emozionante, degno erede della Prima Secca (creazione del 2012), che, attraverso vongole e mandorla fresca, porta nel piatto la dolcezza dei profumi del mare nelle prime ore del mattino. Dai piatti creati ex novo, a quelli che giocano con sapori già collaudati, come la gustosa Puttanesca (tonno, pomodorini di Pachino, capperi e gambero siciliano) o quelli netti e decisi, come il fusillone con ricci di mare, cicoria e acetosella, un piatto in cui la nota iodata e sapida del riccio è amplificata dall’amaro e dall’aspro delle erbe.

bagnasciuga mauro uliassi

Bagnasciuga

Uliassi non è solo mare – benché il suo ristorante sulla spiaggia di Senigallia possa farlo pensare – ma anche una cucina di terra che racconta l’altra grande tradizione gastronomica del suo territorio, le Marche. Le proposte del menu “La Caccia” convincono ogni anno di più, provare per credere: a noi è piaciuta l’oca laccata al tè di ciliegie, foie gras e lamponi, cotta alla perfezione e ben bilanciata nelle consistenze. In fondo ci sono i dolci: non smettono di accontentare i golosi l’ormai storico Tirami…su o la Nocciola, in consistenza di crema, croccante, crumble, galletta, gelato, polvere e spugna. Dolce non dolce, il rinfrescante Infuso di lemongrass, gorgonzola, finocchio, granita di mandorla e sorbetto alla pera. Digestivo perfetto.

mauro uliassi puttanesca

Puttanesca

 

Uliassi
Banchina Di Levante 6
60019 Senigallia (AN)
+39 071 65463
www.uliassi.it

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php