Pizza senza glutine: buona, leggera e croccante al punto giusto

by • 25 febbraio 2015 • Foodie Gluten Free, news, RicetteComments (1)5914

Riprendiamo la nostra rubrica dedicata al senza glutine con la ricetta della pizza. Dimenticate pure quelle pizze gommose dal sapore omologato e preparatevi alla leggerezza e alla bontà di una base che vi potrete divertire a condire come più vi piace.  Ci vuole un pizzico di tecnica, qualche accorgimento che solo chi ha sbagliato tante volte prima di voi può suggerirvi e gli ingredienti giusti.

Partiamo dalla farina. Scegliete il vostro mix e iniziate leggendo attentamente le etichette. Cercate di evitare mix che contengano grassi aggiunti, additivi e conservanti. Una volta aperto il pacchetto in casa affidatevi al vostro olfatto: se al naso risultano piuttosto neutre e non ci sentite quei classici sentori di erbaceo o artificiale che spesso si riconoscono nelle farine senza glutine, vuol dire che siete già sulla strada giusta.

Quanto al lievito scegliete pure il lievito di birra secco: si conserva meglio e più a lungo e garantisce prestazioni superiori in quanto non subisce shock termici se sottoposto a violenti sbalzi di temperatura.

Acqua? Tanta acqua, non abbiate paura se l’impasto risulta più liquido, ne godrete tutti i benefici in termini di digeribilità e leggerezza della pizza. Un pizzico di sale proprio all’ultimo e il gioco è fatto. Ma entriamo nel vivo della ricetta.

ricetta pizza senza glutine

 

Gli ingredienti

  • 1 kg di  farina senza glutine
  • 700 g di acqua
  • 40 g di olio extravergine d’oliva
  • 20 g di sale
  • 7 g di lievito di birra secco
  • per la lavorazione farina di mais finissima o farina bianca di grano saraceno

Le dosi dell’impasto fornite sono su 1 kg di farina, per una teglia di medie dimensioni occorreranno 400 g di impasto finito.

In una capiente ciotola di vetro unire farina e lievito di birra secco, versare a poco a poco l’acqua e iniziare a mescolare con un cucchiaio, aggiungere l’olio e impastare con le mani lentamente. Solo in ultimo aggiungere il sale e impastare per qualche istante il composto. Lasciar riposare l’impasto in una ciotola ben oleata per un’ora ricoperto con un canovaccio pulito.

Trascorso il tempo necessario, adagiare il tutto sul piano di lavoro e formare una palla. Per lavorare l’impasto senza che si appiccichi, aiutatevi pure con la farina di mais finissima. Riporre l’impasto nella ciotola e lasciar lievitare nel ripiano più basso del frigorifero coperto da un canovaccio per 18/24 ore o a temperatura ambiente per 6/8 ore (4/5 in estate).

Tirare l’impasto fuori dal frigorifero, attendere 10 minuti e dividerlo in panetti. Per una teglia da forno di medie dimensioni occorre un panetto da circa 400 g.  Lasciar lievitare ancora per mezz’ora. Trascorso il tempo necessario, stendere la pizza sul piano da lavoro allargando l’impasto delicatamente con i polpastrelli, spostare l’impasto sulla teglia ben oleata e continuare a stendere, senza fare troppa pressione solo con il polpastrelli. Lasciar riposare l’impasto ancora per 30 minuti e procedere con il condimento.

La pizza si cuoce in forno statico o ventilato (a seconda delle prestazioni del proprio forno) alla massima temperatura.

Per i condimenti

Condire una margherita

Tagliare la mozzarella almeno due ore prima del suo utilizzo: lasciar sgocciolare bene il liquido di governo, se occorre lasciarle sotto peso. Condire il pomodoro con olio, sale e basilico e cospargere la base della pizza in modo uniforme, arrivando con cura anche vicino ai bordi. Dunque cospargere con la mozzarella e infornare. Se il vostro forno è molto potente, si consiglia di aggiungere la mozzarella in un secondo momento, a due, tre minuti dalla fine della cottura. A cottura ultimata condire ancora con un filo d’olio extravergine.

Condire con le verdure

Se si desidera aggiungere verdure crude è importante che siano molto sottili, in questo modo si garantisce una cottura omogenea e non si rischia che rimangano crude. Prima di adagiare le verdure (cotte o crude che siano) si consiglia di cospargere la base della pizza con olio extravergine d’oliva.

Condire a crudo

Piace a molti condire la pizza a crudo con salumi, formaggi freschi e verdure crude. In questo caso la base cuoce in forno da sola senza condimento. È preferibile mantenere umida la superficie della pizza con un poco di olio extravergine d’oliva, con uno o due cucchiai di pomodoro o, per chi ama osare, un pugnetto di ghiaccio tritato, parola di pizzaiolo!

Pin It

Related Posts

One Response to Pizza senza glutine: buona, leggera e croccante al punto giusto

  1. Mary scrive:

    La vera pizza napoletana e leggera la trovi su http://www.southinitaly.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

css.php